Milano, debutta il registro delle unioni civili

Oltre cento richieste arrivate al Comune di Milano, solo per la prima settimana. Tra queste, la maggior parte sono di conviventi di sesso diverso. La prima giornata ha avuto una forte valenza simbolica con i primi iscritti, Paolo Oddi e Paolo Hutter, che vent’anni fa in piazza della Scala celebrò i primi matrimoni gay. Al loro fianco anche il presidente dell’Arcigay cittadina Marco Mori, che li ha accompagnati nella deposizione del lucchetto di fronte a Palazzo Marino, con la speranza di arrivare a una legge nazionale sulle coppie di fatto. Stessa richiesta dalle associazioni lesbiche milanesi, accompagnate dalla consigliera comunale Anita Sonego, promotrice della delibera d’iniziativa consiliare sulle unioni civili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *