Il massacro dei cani in Ucraina per gli Europei di Calcio

In occasione degli Europei 2012, che vedono come nazioni ospitanti l’Ucraina e la Polonia, specialmente nella prima si sta consumando un massacro senza precedenti. L’Ucraina, infatti, visto l’altissimo numero di randagi presenti nelle sue città, ha avviato una campagna di sterminio senza precedenti che prevede l’utilizzo di polpette avvelenate e di vere e proprie squadre della morte con forno crematorio portatile.
I video che vi postiamo sono molto cruenti, pertanto se ne sconsiglia la visione ad un pubblico impressionabile.

3 thoughts on “Il massacro dei cani in Ucraina per gli Europei di Calcio

  1. Anche in casa nostra abbiamo problemi seri con i cani randagi.

    É assolutamente necessario assumersi delle precise responsabilità e non fare sempre la parte dei buonisti (beoti) che tutto farebbero pur di salvare delle bestie incontrollabili ed stremamente pericolose prima che pensare alla protezione degi esseri umani.

    Impariamo dal’Ucraina!

  2. caro Elvio, i cani non si sterminano…
    così come non si sterminano i gatti…
    i comuni sono obbligati a sterilizzare i randagi,
    essendo legalmente di loro proprietà, mmmmm…ma forse non lo sapevi ??? Dall’Ukraina abbiamo ben poco da imparare…
    di solito si è fatto così pure con gli ebrei…
    e si sa com’è andata poi a finire… !
    una ripassatina alla soria ?… no ??
    ed alla coscienza ???

  3. Sono veramente allibita da tutta questa ferocia indicibile. so solo che un giorno chi ha congegnato tutto questo massacro sarà chiamato a risponderne … esiste una giustizia divina …

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>