L’Islanda sconfigge l’economia globale: ecco quello che non vogliono farvi sapere

Ciò che è successo in Islanda è assolutamente senza precedenti, ovvero l’abbattimento dell’idea che il debito sia un’entità sovrana, in nome della quale sia sacrificabile un’intera nazione. Percio’ nessuno deve sapere il referendum islandese voluto dal Capo dello Stato Ólafur Ragnar Grímsson.
Ogni volta che ci dicono che per arginare il debito di un paese ci vogliono più tasse, beh non è vero, o quantomeno non è l’unica verità.
Lo ha dimostrato il popolo islandese che ha sconfitto le lobby economiche e i ricatti dei mercati finanziari.

Gli islandesi non hanno varato la manovra economica a spese dei cittadini per le perdite delle banche (i profitti sono privati ma i debiti nazionalizzati), niente salvataggi da parte di BCE o FMI, niente cessione della propria sovranità a nazioni straniere, ma piuttosto un percorso di riappropriazione dei diritti e della partecipazione, tramite una nuova Magna Charta Costituzionale, redatta via Internet e le sedute parlamentari, in diretta su Streaming on line

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *