Time – Pink Floyd [Video Traduzione Testo]

Time” è uno dei più celebri brani dei Pink Floyd, contenuto nell’album The Dark Side of the Moon del 1973. È l’ultimo dei rarissimi brani nella carriera dei Pink Floyd ad essere stato composto dai quattro componenti della band (Roger Waters, David Gilmour, Richard Wright, Nick Mason).

“Time” come del resto tutti gli album dei Pink Floyd è celebre per i suoi numerosi effetti sonori che aprono o chiudono i brani, spesso collegandoli tra loro. L’introduzione di “Time” è celeberrima: un sommesso ticchettio di orologi viene improvvisamente interrotto dal fragoroso suono di sveglie e pendoli. Subito dopo, lunghissime note basse di basso/chitarra e estemporanee improvvisazioni di pianoforte elettrico generano una melodia su cui si sviluppa un assolo di Rototom, producendo un’atmosfera eterea, di sospensione temporale. Tale overture eterea si interrompe altrettanto improvvisamente, spezzata da alcuni colpi di batteria, a cui segue la strofa introduttiva cantata da Gilmour. Uno dopo l’altro fa il suo ingresso ogni strumento, tra cui la batteria (che segue un tempo regolare), mentre il piano segue un tempo sincopato. Durante il ritornello il clima si distende e la melodia è accompagnata da cori femminili e dell’organo Hammond generando un’atmosfera ovattata. Non appena finito il cantato, riprende la parte strumentale durante la quale si sviluppa uno dei più noti ed apprezzati assoli di chitarra di Gilmour.

Il significato della canzone può essere ricondotto alle tre fasi che compongono il brano.
La prima strofa, descrive il modo in cui spesso, nella gioventù, ci si lascia vivere in modo lascivo, senza curarsi del tempo, poiché esso sembra trascorrere lentamente e in modo noioso. Lo stesso tema viene ribadito nel primo ritornello, al termine del quale però ci si rende improvvisamente conto che il tempo è passato senza accorgersene («dieci anni ti sono passati davanti»).
Dopo la parte strumentale e l’assolo, comincia la seconda strofa il cui tema è la nuova consapevolezza del tempo perduto, e vana rincorsa con ogni forza per recuperarlo. Stesso concetto viene di nuovo esplicitato nel ritornello Infine, il brano termina in modo apparentemente irrisolto: «Il tempo è passato, la canzone è finita, /pensavo di avere qualcos’altro da dire…»

Ecco il video della perfomance eseguita a Venezia nel 1989.

 

Time – Traduzione Testo

Scorrono ticchettando gli attimi che compongono un giorno noioso,

tu sprechi le ore percorrendo vie fuori mano

gironzolando per una piccola zona della tua città

aspettando che arrivi qualcuno o qualcosa a mostrarti la via.

Sei stanco di stare al sole o di stare a casa a guardare la pioggia,

sei giovane e la vita è lunga, c’è troppo tempo da ammazzare oggi,

e un giorno ti volti e vedi che dieci anni sono scivolati via,

nessuno ti ha detto quando correre, hai perso il colpo di pistola.

Allora corri e corri per raggiungere il sole, ma sta tramontando

e facendo il suo giro per rispuntare ancora una volta dietro di te

Il sole è lo stesso nel suo moto relativo, ma tu sei invecchiato,

il respiro è più corto e la morte un giorno più vicina.

Ogni anno diventa più corto, sembra che il tempo non ci sia mai,

i programmi o falliscono o diventano mezze pagine di linee annotate,

Sopravvivendo nella quieta disperazione alla maniera inglese

Il tempo è terminato, la canzone è finita, pensavo di avere ancora qualcosa da dire.

A casa, di nuovo a casa,

mi piace essere qui quando posso,

quando torno infreddolito e stanco

è bello scaldarsi le ossa accanto al fuoco

In lontananza, al di là del campo,

il suono della campana di ferro

richiama il fedele ad inginocchiarsi

per sentire le parole magiche pronunciate dolcemente.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *