Poker: l’ascesa del gioco online. Racconti di persone “stangate” da questa passione

Il poker online continua a macinare numeri da capogiro e ormai ricopre un giro d’affari miliardario; precisamente il volume raggiunto nell’ultimo anno è stato di 3 miliardi e nel solo ultimo mese ha raggiunto i 290 milioni; il dato appare ancora più significativo se pensiamo che il gioco d’azzardo è diventato legale solo nel mese di ottobre 2008 e che già il mese successivo a giocare era l’11% della popolazione.

La sua scalata da quel momento in poi è stata vertiginosa durante i primi dieci mesi del 2009 il giro d’affari toccava già quota 1827 milioni; lo scorso aprile il poker online ha addirittura superato il popolare gioco della Sisal, il Superenalotto, raccogliendo 291 milioni di euro contro i 262 milioni di quest’ultimo.

Il fatturato del poker online è inoltre cresciuto tra il 2009 ed il 2010 del 200%; tra i siti dedicati il primo posto spetta a PokerStars con ben 53,8 milioni di euro; seguono poi bwin, Gioco Digitale e Lottomatica; i pronostici sembrano ancora più rosei e si ritiene che con l’introduzione del cash game il giro d’affari complessivo del texas hold’em e del poker online potrà arrivare a quota 4 miliardi.

A incentivare ancora di più gli italiani a giocare al poker online c’è anche un canale televisivo interamente dedicato al poker, PokerItalia 24, con le dirette di Fabio Caressa che offre continui tornei ad ogni ora del giorno; lo stesso Caressa ha infatti commentato il fenomeno dicendo che gli spettatori a dieci mesi dalla nascita del canale sono ogni giorno 700 mila e che ‘queste medie valgono una normale partita di calcio di serie A. Siamo sorpresi noi per primi e abbiamo deciso di allestire trasmissioni di puro intrattenimento pokeristico’.

Video reportage della Repubblica: “Gli stangati del poker online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *