Su Rai2 censurate le scene omosessuali di Brokeback Mountain. Noi ve le mostriamo.


Siamo in Italia ragazzi. La Rai ha osato censurare un film che ha vinto degli Oscar, il Golden Globe e il leone d’oro a Venezia. Lunedì il film è stato trasmesso da Rai2 senza alcune scene di amore tra i due ragazzi gay, finite tra le forbici dei censuratori.

Lo zampino dell’autocensura per paura della Chiesa date le recenti uscite di Ratzinger? Oppure direttamente ordini dall’alto? Ma si può continuare così ad alimentare l’omofobia? Per giunta in un paese di cultura come sarebbe l’Italia se non avessimo ai vertici gente che fa queste cazzate.

Ve le mostriamo noi le scene censurate:

Sono così scandalose? Ma anche se fosse, qualcuno gli dice perfavore che non si diventa gay guardando un film?

39 pensieri su “Su Rai2 censurate le scene omosessuali di Brokeback Mountain. Noi ve le mostriamo.

  1. beh…. non riesco a vedere le immagini ma….. non ho parole. forse se le vedessi…. potrei farci un pensierino. 😀 SCHERZOOOOOOOOOOOO!!!!!!!

  2. senza le scene si perde anche una comleta comprensine del film.
    Comunque…..questa è una storia d’amore e l’amore è sempre puro!!!!!!!!

  3. ma ovvio, è assurdo. come se ne il pianeta delle scimmie avessero censurato la scena finale della statua della libertà…

  4. è vero! la mattina si svegliano e nn si capisce cosa sia successo! nn è nemmeno un film cosi!

  5. Avete notato anche l’orario di messa in onda?
    Anche American Beauty viene sempre trasmesso dopo le 23.00, ma non mi sembra che ci siano scene così deplorevoli!
    Anche lì si parla un po’ di omosessualità, oltre che di libertà di pensiero e azione!

  6. meravigliosa visione…l’amore di due esseri umani….dov’è la censura…???? e tutte quelle visioni di guerre o sparatorie o massacri??!! quelle sono da censurare…grazie Sonia

  7. L’amore è amore anche quando calpesta i sentimenti di una povera crista (la moglie) colpevole di avere amato e per questo sposato una persona che le ha mentito spudoratamente fin dal primo minuto?? Nessuno pensa alla tragedia di una donna o di un uomo che scoprono, magari dopo anni, di essere stati ingannati ed usati? a me quel film ha fatto venire i brividi…oltre che il volta stomaco! La mia ammirazione a quei gay che hanno sempre avuto il rispetto per gli altri, oltre che per se stessi!

    p.s. comunque non preoccupatevi che la Rai trasmetterà per intero il film con tutte le scene “censurate!”

  8. Alessandro Magno era Gay ma non imponeva la sua vita sessuale alle sue truppe .
    Cosi lo furono grandi personaggi del passato (poeti scienziati tiranni ,politici ) che non imposero mai le loro fantasie sessuali.Ora nel 2008la scienza ha fatto passi da gigante , se un uomo si innamora di un altro uomo e viene accolto dovrebbe uno dei due diventare donna (la chirurgia fa miracoli).posso anche capire che due uomini si innamorino ! ma che mi si venga a dire che sia la cosa più naturale del mondo per piacere risparmiatemelo .Quando si è giovani possono verificarsi nelle comitive dei giochi di sessualità fra bambini , ma poi la natura deve fare il suo corso ed a ognuno viene dato il suo ruolo che,se non ci sono errori congeniti dovrebbe essere quello di procreare.Perciò penso che il ruolo della famiglia e di insegnare ai giovani ciò che la natura ci ha tramandato nel nostro D.N.A .Cio non vuol dire che se due gay si baciano in pubblico deva essere accettato ,per me ogni comportamento che esce fuori dal senso di pudore non andrebbe bene .I figli sono il nostro futuro ,bisogna a loro insegnarli di accettare il prossimo, il diverso ,il povero ,gli anziani,le donne, e gli uomini,e tutti i componenti che danno un senso alla vita.

  9. Per Alfredo: il senso del pudore si crea e si modifica nel tempo. Ciò che è accettato da una parte, non lo è da un’altra, questo per via della società in cui ci si trova. Alla gente “non piace” questo tipo di immagini perché è da sempre stata abituata ed istruita a rifiutarle, accettando come valide solo quelle tra uomo e donna. Siccome in natura l’omosessualità esiste, in natura, ripeto, è tutto normalissimo.

  10. se fosse stato in Sardegna, ci sarebbe una pecora al posto del moretto. deplorevole promozione di atti abominevoli e contro la natura procreativa e unitiva dell’Uomo.

  11. Per ste e DANIELA: infatti, oltre a stravolgere il senso del film, cosa grave, fanno passare una cosa che accade da sempre per proibita.

  12. Per daniela: infatti, il problema sta qui. Molti gay non si accettano e non rivelano di essere gay proprio per via di una società che non li accoglierebbe, anzi, li emarginerebbe fino allo stremo. Ecco perché fanno finta di essere “normali”, si sposano, fanno figli e rovinano la propria famiglia quando un giorno non riescono più a fingere e rivelano tutto.

  13. Per sara: il fatto è che questo film ha delle scene chiaramente omosessuali, e non accettate (nemmeno in seconda serata? con gente adulta con la capacità di cambiare canale se non gli piace qualcosa?), quindi si censura indipendentemente dall’orario.

  14. Per intrigo: non è mostrando una scena di due gay che fanno sesso che la natura procreativa dell’uomo verrà minata.

  15. Allora, il film è imperniato sulla storia d’amore tra due cow-boy, è divenuto famoso per quello.
    Censurando le scene ove si comprende l’esistenza della storia,praticamente si cancella il film.
    E’ come s sul film sullo sbarco in Normandia cancellassero lo sbarco e la Normandia.
    Praticamente si vedrebbero quattro coglioni che vanno in barca al largo della Francia.

  16. Per PATTY, giudino e anche pino:
    Ecco i prodotti della società omofobica di oggi. Inutile discuterne… non è colpa loro, è che li hanno cresciuti così.

  17. Per Mateo .
    Cosa centra la Sardegna dove il sole e il mare regna ,come in Africa i leoni qui le pecore e i montoni .
    In Sardegna si ha molto più rispetto di quanto pensi sulle persone gay .Si conoscono tante persone cosi , e ti assicuro che per l’educazione che ci viene trasmessa dai genitori se uno offende un altro e probabile che possa prendere anche le botte ,per primo viene il rispetto delle persone.

  18. Ma la Sardegna non l’ho nemmeno nominata io. Infatti giustamente il rispetto innanzittutto. Ma rispetto vuol anche dire rispettare la scelta di qualcuno di guardare o meno certe scene. E la censura non è rispetto.

  19. Un atto veramente ignobile…d’altronde la comunitò cattolica in Italia la fa da padrone. Ricordiamoci che la Chiesa è contro la depenalizzazione della omosessualità! Ancora non riescono a capire che i tempi son cambiati e che a vincere l’isola dei Famosi è una certa Vladimir Luxuria!
    Viva i gay.

  20. Scusa Mateo .
    Ho confuso, e stato intrigo ad avere nominato la sardegna con la storia delle pecore ciao

  21. il film non è stato censurato dalla Rai ma bensi dal distributore italiano che per farci più soldi essendo vietato ai minori di 14 anni, a tagliato le scene e lo a riproposto alla commissione di censura per ottenere il per tutti. dovete sapere che i film vietati ai minori di 14 anni non possono andare in onda prima delle 22,30, ed e per questo che prima di tale ora è stata trasmessa la versione per tutti.

  22. Non ha senso proporre un film vietato ai minori di 14 anni, ai minori di 14 anni. E comunque sia basta mettere il bollino rosso, no? Il film è unico, non ne esistono due versioni diverse per un pubblico diverso, non avrebbe senso.

  23. è una cavolata censurarlo ù.ù

    quando lo rimandano in onda per curiosità?

    è un film ASSOLUTAMENTE STUPENDO

  24. e poi,in tv in prima serata ci dobbiamo sorbire film porno,le vallette e le veline con le tette di fuori e non si può guardare una scena praticamente al buio tra uomini??O.o

  25. Eh, non fa parte della morale dominante, quindi non mostrano niente i bastardi. Se penso che qualche anno fa italia uno censurò persino Fight Club che iniziava a mezzanotte…

  26. E’ un bellissimo film trattato in maniera delicata il problema dell’omossessualità. La Rai è bigotta,allora era meglio che non lo facevano vedere per niente il film tagliando deglle scene.
    RITA VAGNOZZI

  27. Fight Club censurato??oddio.non credo sia una cosa tanto normale,a mezzanotte poi!!O.o

    mah,ci mancano solo che censurano anche Alexander solo perchè Jared e Colin si guardano

  28. Ho visto Brokeback Mountain quest’inverno alla TV tedesca. Senza censura, con inizio alle ore 20.15.
    Compratevi la padella satellitare!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *